Spicchi d’orrore: le dieci pizze più disgustose di sempre!

Pur essendo tradizionalmente associata alla cucina italiana, la pizza viene consumata diffusamente in tutto il mondo, spesso abbinata a prodotti tipici locali. In aggiunta, viene costantemente ‘rivisitata’ per assecondare gusti e preferenze ben lontani da quelli italiani, producendo risultati talvolta discutibili: tra i vari condimenti della pizza non mancano quindi ingredienti strani e ‘topping’ elaborati, che danno vita a ricette diventate ormai parte della cultura gastronomica internazionale così come a esperimenti che non hanno avuto particolare successo. In quest’articolo vediamo quali sono le dieci pizze più ‘strane’ provenienti da tutto il mondo.

1.L’hawaiana, la celebre pizza con l’ananas

A differenza di quanto possa suggerire il nome, la pizza hawaiana nasce in Canada; venne creata nei primi anni Sessanta da Sam Panopoulos, un cuoco canadese di origini greche. Ispirato dalla combinazione di ingredienti agrodolci che caratterizza la cucina cinese, creò una pizza condita con salsa di pomodoro, formaggio, pezzetti di ananas e bacon (o prosciutto cotto). Il nome “hawaiana” non sarebbe collegato alle isole Hawaii ma, piuttosto, ad un marchio di ananas in scatola.



 

2. La pizza svedese banana e curry

Si tratta di una ‘prelibatezza’ svedese, che consiste in un disco di pasta condito con pezzi di banana, salsa di pomodoro, curry in polvere, formaggio (mozzarella o cheddar). Spesso si aggiungono anche formaggio e prosciutto affumicati.

 

3. La Macaroni and cheese (mac’ ‘n’ cheese)

Com’è facile intuire, questa particolare versione della pizza è nata negli Stati Uniti; i ‘macaroni and cheese’, infatti, sono un piatto tipico della cucina a stelle e strisce, a base di pasta mantecata con un mix di formaggi (almeno tre, tra cui cheddar e parmigiano) e besciamella e poi gratinati al forno. La catena ‘Pizza Hut’ ne ha di recente proposto due varianti: una con cipolle croccanti, l’altra con salsa barbeque.

 

4. Pizza ‘Hot Dog stuffed’

Lanciata nel 2012 da Pizza Hut (prima in Asia e poi negli USA), è il risultato dell’unione di due ‘specialità’ americane: la pepperoni pizza e l’hot dog. Il bordo esterno è infatti formato da mini hot dog sfogliati, da staccare e intingere in una salsa al formaggio.

 

5. La ‘Full english breakfast’

Nient’altro che la classica colazione all’inglese, ma riversata per intero su un disco di impasto per pizza: salsicce, hash brown (simili ai rosti di patate), pomodoro crudo a fette, uovo, funghi trifolati, baked beans (fagioli stufati), pancetta croccante e black pudding (un insaccato a metà strada tra il salame e il sanguinaccio).

 

6.La pizza cocco e gamberetti

In Costa Rica, la noce di cocco è uno degli alimenti più amati in assoluto. Non stupisce, quindi, come venga aggiunto anche al condimento della pizza, spesso in combinazione con un altro ingrediente particolarmente diffuso nella cucina costaricana: i gamberetti. Alcune ricette includono anche ananas, uova, formaggio (‘mozzarella cheese’) e peperoncino fresco tritato.

 

7. La Berlusconi

Altra chicca di origine nordica, la ‘Berlusconi’ è una creazione della catena finlandese Kotipizza Oyj, fondata nel 1987. È una pizza (a base di farina integrale e di segale) condita con straccetti di carne di renna affumicata, cipolla rossa e funghi; venne presentata al ‘New York Pizza Show’ nel 2008, in risposta alle critiche mosse tre anni prima dall’allora Presidente del Consiglio italiano alla cucina finlandese

 

8. La ‘Mockba’

‘Mockba’ è la traslitterazione di Mosca dal russo; la pizza ‘Mosca’ è nient’altro che una versione locale, a base di pesce: il topping, infatti, comprende aringa rossa, tonno, sardine, salmone e cipolla.

 

9. La Elitè con caviale e foglia d’oro

A dicembre 2016, Industry Kitchen ha proposto una versione deluxe – alla modica cifra di 2000 dollari – della pizza condita con foglia d’oro in voga in quel periodo. La pietanza, cotta in forno a legna, è impreziosita da: formaggio Stilton inglese, foie gras e tartufo francesi, caviale Osetra del Mar Caspio e foglie d’oro ecuadoriane.

 

10. La pizza delle Everglades

Direttamente dalle paludi della Florida arriva l’ultima perla della nostra collana: una pizza condita con ingredienti di palude quali zampe di rana, cuore di palma, filetti di pitone e alligatore.

 

Seleziona lo store

Filtra per categoria

Filtra per punti